Secondo ricordo

… risonare di baci e batter d’ali…
(G.A. Bécquer)

Anche prima,
molto prima della ribellione delle ombre,
prima ancora che nel mondo cadessero piume incendiate
e che un uccello potesse essere ucciso da un giglio.
Prima, prima che tu mi domandassi
il numero e il sito del mio corpo.
Molto prima del corpo.
Al tempo dell’anima.
Quando tu apristi nella fronte, non coronata, del cielo
la prima dinastia del sogno.
Quando tu, osservandomi nel nulla,
inventasti la prima parola.

Allora, il nostro primo incontro.

albertosoave.it © 2017 Frontier Theme

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi