Nazionalismo e immigrazione

Nazionalismo e immigrazione nell’interpretazione di un attore americano, tanto per dimostrare che il problema si presenta allo stesso modo indipendentemente dalla latitudine e dalla longitudine. Il nemico non sono i migranti, sono i luoghi comuni che sono stati indotti ad arte per fornire un falso bersaglio alla legittima protesta di chi soffre le conseguenze della crisi economica, dell’aumento delle disuguaglianze e di tutte le altre schifezze del mondo occidentale.

Rispondi

albertosoave.it © 2017 Frontier Theme
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi