Canto di una madre tedesca

Figlio mio, la camicia bruna
ti ho regalato e gli stivali:
avessi saputo quel che so oggi,
se m’impiccavo era meno male.

Figlio mio, quando vidi la tua
mano alzata nel saluto hitleriano
non sapevo che chi lo salutava
gli sarebbe seccata la mano.

Figlio mio, ti sentivo parlare
di una progenie d’eroi,
non sapevo, non pensavo, non vedevo:
tu eri il loro seviziatore.

Figlio mio, ti vidi marciare
dietro Hitler e non sapevo:
chi si mette in marcia con lui,
quello non torna più indietro.

Figlio mio, mi dicevi, la Germania
riconoscerla non sarà facile.
Non sapevo che sarebbe diventata
cenere e pietra macchiata di sangue.

Ti vidi portare la camicia bruna,
non feci resistenza, perché
non sapevo quel che so oggi:
era la tua camicia da morto.

Bertolt Brecht

albertosoave.it © 2017 Frontier Theme
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi