Spunta sull’inguine un calor silente

Spunta sull’inguine un calor silente
come un rumor di spuma silenzioso.
Il tulipan prezioso il duro vinco
piega senz’acqua, vivo e prosciugato.

S’alimenta nel sangue un inquietante
ed urgente pensiero bellicoso.
L’esausto fiore perso nel riposo,
bagnato alla radice spezza il sogno.

Scoppia la terra e dal suo ventre perde
la linfa, la sorgente e i verdi pioppi.
Palpita, fruscia, frusta, spinge, esplode.

La vita fende vita in piena vita.
E se la morte vince la partita,
tutto è un allegro campo di battaglia.

albertosoave.it © 2017 Frontier Theme

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi