Nella sua fiamma mortale

Nella sua fiamma mortale la luce ti avvolge.
Assorta e pallida dolente, mentre stai
contro le antiche spirali del crepuscolo
che gira intorno a te.

Mia silenziosa amica,
sola nella solitudine di qeust’ora di morte
e piena delle vite del fuoco,
pura erede del giorno distrutto.

Un po’ di sole scende sulla tua veste scura,
le grandi radici della notte
crescono d’improvviso dalla tua anima
e tornano fuori le cose in te nascoste,
e così un popolo pallido e azzurro
nato appena da te si nutre.

O solenne e feconda e magnetica schiava
del cerchio che si muta in nero e oro:
tenta superba e ottiene una creazione così viva
che i suoi fiori muoiono. E di tristessa è piena.

albertosoave.it © 2017 Frontier Theme
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: