Maggio 2017

28 maggio 2017

Finalmente ho trovato il tempo per scrivere l’articolo di sostegno ufficiale alla candidatura a consigliere comunale di Gianmarco Veruggio. E così ho anche svelato il nome… Mi riprometto di scrivere anche qualche considerazione di carattere più personale, non appena avrò qualche idea originale.

Nel frattempo, oggi pomeriggio, ho avuto l’ennesima prova dell’infallibilità del mio metodo contro l’insonnia: il Gran Premio di Formula 1. Una noia pazzesca, nonostante oggi ci fosse quello di Montecarlo, che di solito è il più divertente. Chissà gli altri. Mi sono addormentato durante il giro di ricognizione e ho sonnecchiato aprendo gli occhi di quando in quando, specie quando il telecronista alzava la voce per un rifornimento o quant’altro. Da un certo punto di vista ce ne vorrebbe uno ogni sera. Sarei fresco, riposato e attivo il mattino successivo.

25 maggio 2017

Qualche grande novità sul fronte politico. Lunedì scorso abbiamo incontrato uno dei candidati al consiglio comunale. Si tratta di uno scienziato attento alle implicazioni che la sua scienza può avere sulla condizione umana. Non faccio testo, perché sono affascinato dalla tecnologia, ma questo candidato si occupa di robotica e la cosa mi interessa moltissimo. Abbiamo quindi deciso di sostenerlo con le nostre – per ora – scarse forze, ma qualcosa di buono riusciremo senz’altro a farlo. Non svelo ancora il nome, perché lo farò in un contesto più pubblico.

Lavoro. Alcune novità. Si riprende il discorso della SRL, che era stato interrotto. Anche qui staremo a vedere, ma le prospettive sembrano buone.

15 maggio 2017

Con domani avrò finito il trasloco dell’ufficio. Si chiude un piccolo passaggio della mia vita al quale purtroppo non ho potuto dedicare tutte le energie che avrei voluto. Peccato, evidentemente questo progetto non faceva per me, o non ci ho creduto abbastanza.

Continua comunque a regnare la confusione e in questi giorni mi sto accorgendo che la gente che incontro è nervosa, tesa. Vorrei capire che cosa sta succedendo e da che cosa dipende questa tensione che si respira nell’aria.

14 maggio 2017

La prima metà del mese è passata in un modo molto confuso. L’incertezza ha regnato sovrana pressoché in tutti i campi. Il lavoro ha subito un rallentamento, dovuto ai ritardi dell’approvazione del bilancio di previsione del Comune, mentre, per quanto riguarda la politica, ho dovuto mediare fra una serie di “scazzi”, segno che c’è ancora molto da fare dal punto di vista dell’organizzazione del flusso di informazioni interne. Passate le elezioni…

albertosoave.it © 2017 Frontier Theme
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi